logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

sabato 25 giugno 2011

Copiate ed inviate la lettera per aiutare Napoli e De Magistris

IMPORTANTISSIMO!!! IL PIANO DI BOICOTTAGGIO AL SINDACO DE MAGISTRIS HA UN ALTRO FINE, QUELLO DI COMMISSARIAMENTO DEL COMUNE. IL PROBLEMA IMMONDIZIA E' SOLO UN'ARMA PER ARRIVARE A CIO'!!!! SE QUESTO AVVIENE TUTTO PASSA NELLE MANI DEL GOVERNO CHE ATTUERA' IL PIANO DEL 2° INCENERITORE E GLI APPALTI ALLA CAMORRA !!!!!

lettera da copiare e inviare

CHIEDIAMO CORTESEMENTE a tutti coloro che si iscrivono a questa pagina di contattare l'ufficio della Presidenza della Repubblica Italiana al seguente link, copiando la lettera (che segue) scritta dal Consiglio Comunale di Napoli pubblicata in data 22 giugno 2011.

Ricordate di inserire i vostri dati e di confermare il vostro indirizzo email. Infine CONFERMATE IL MESSAGGIO CHE VI ARRIVA ALLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA ALTRIMENTI NON SI ATTIVA.

LINK della Presidenza della Repubblica da aprire e compilare
https://servizi.quirinale.it/webmail/

LINK dell'appello del Consiglio del Comune di Napoli
http://www.comune.napoli.it/flex/FixedPages/IT/ComunicatiStampaConsiglio.php/L/IT/frmSearchHaveData/-/frmSearchText/-/frmSearchMonth/-/frmSearchYear/-/frmIDComunicatoStampa/8059

Rivolgerci in massa, dal nord al sud, al Presidente Napolitano perchè Napoli merita di tornare a splendere. Questa iniziativa parte in seguito alla lettura dell'appello pubblicato dal Consiglio Comunale di Napoli di oggi 22 Giugno 2011 per il Presidente Napolitano (visibile sul sito del Comune di Napoli e riportata qui di seguito).


|^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^-l.___..
| ♥___ITALIANI UNITI PER NAPOLI___♥ ||” l__\___..
|_________________________________ |_||__|,,,,|
"ll""""l(@)’(@)l”"""""""""""""""""ll""""(@)'(@)""""""'(@)


OGGETTO DELLA LETTERA: Aiutiamo Napoli e De Magistris

"Signor Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano
mi rivolgo a Lei in quanto ha più volte dimostrato e dichiarato di avere particolarmente a cuore l’interesse della città di Napoli.

Le strade di questa meravigliosa città versano in condizioni disperate, come è anche ampiamente documentato da molteplici servizi giornalistici, sia su carta stampata che in televisione. Quello che è stato meno ricordato è, invece, il complicato meccanismo di competenze e responsabilità dei diversi Enti in materia rifiuti.

L’Amministrazione comunale, appena insediatasi, ha sollecitato la costituzione di un tavolo istituzionale presso la Prefettura per arginare l’emergenza già nel breve termine ma, perché sia efficace, è necessario l’intervento, con decreto legge, del Governo affinché si permetta il trasferimento fuori regione dei rifiuti, principalmente quelli che giacciono da giorni nelle nostre strade.

Sono molto preoccupato/a poiché, dopo un rinvio di detto decreto, quest’atto è completamente scomparso non solo dall’agenda politica ma anche dall’attenzione dei media.

Le chiedo, quale cittadino, di sollecitare il Governo circa la gravità delle conseguenze di questo rinvio che, senza alcuna esagerazione, può portare ad una vera situazione di emergenza sanitaria ed economica nella terza città della Nazione.

Cordiali Saluti."