lunedì 30 maggio 2011

Cittadella ad elevato rischio inondazione

0
cittadella_inondazione.png
Il progetto della cittadella non finisce di riservare sorprese: mentre alcune forze o gruppi politici inviano lettere di propaganda pro cittadella ai cittadini di Laives, noi vogliamo ricordarvi gli interessi poco chiari, ad essa relativi, che qualche mese fa portarono alle dimissioni del Vicesindaco Forti. Ricordiamo inoltre la nostra denuncia pubblica sul problema dell'inquinamento del sottosuolo (visto che sotto i terreni sui quali dovrebbe sorgere tale opera è presente un'ex-discarica "sepolta", problema rilevato già dal 1987 e per il quale sarebbe sconsigliato edificare). Ma come se ciò non bastasse, siamo venuti a conoscenza di un altro rischio che, oltre a destare preoccupazione, dovrebbe far riflettere seriamente sulla realizzazione di questo progetto. Infatti l'area destinata alla Cittadella dello Sport risulta essere interessata da un grave rischio idrogeologico; tale rischio considerato elevato, è stato evidenziato in una Relazione Tecnica redatta per conto del Comune di Laives nel novembre del 2010, da un Tecnico abilitato di settore. In sostanza da tale relazione si apprende che se si verificasse un innalzamento del livello delle falde o un'inondazione, l'area in progetto verrebbe in gran parte sommersa. I punti più colpiti sarebbero lo Stadio, il Centro Commerciale, Biotopo e il nuovo lido. L'enorme edificazione dell'area potrebbe portare inoltre, ad un altro problema in quanto le aree alluvionali sottratte dalla costruzione della cittadella, per la messa in sucurezza della stessa, porterebbero il rischio idrogeologico più a valle interessando altre aree nelle quali si potrebbero avere ulteriori e/oppure più gravi alluvioni. Per salvare la Cittadella si metteranno a rischio altre aree?
Come sempre da un anno a questa parte siamo indignati nel denunciare pubblicamente situazioni di questo genere, tenute all'oscuro dei cittadini o all'interno di un cassetto di una scrivania e purtroppo guarda caso non pubblicate nella lettera spedita ai cittadini. Come sempre ci chiediamo, per quale motivo tali argomenti come del resto anche il tema discarica non vengono affrontati direttamente dalla Giunta e discussi in Consiglio Comunale, ma devono essere sempre sollevati dal Movimento 5 Stelle. Forse non è chiaro ai membri di Giunta che l'argomento in questione è la sicurezza pubblica e non vorremmo ad alluvione avvenuto, sentire che c'è stata una valutazione in merito, ma che non è stata presa in considerazione per interessi di parte. Non comprendiamo più quale sia la vera motivazione per la quale questa Giunta si ostini a portare avanti tale progetto visti i rischi connessi e gli scandali avvenuti, il tutto a discapito della cittadinanza di Laives.
Ci pare incredibile che la Giunta e parte di questa maggioranza, si ostini a realizzare uno Stadio a 60metri dalle abitazioni, al disopra di una discarica su terreni inquinati per di più in una zona a rischio idroalluvionale. La crisi della Giunta Di Fede è evidente e l'ostinazione a proseguire a testa bassa rispetto alla costruzione dello Stadio, crediamo non gioverà proprio a nessuno.
Movimento 5 Stelle Laives
Paolo Castelli, Alberto Dell'Osbel, Andrea Sbironi.