martedì 14 dicembre 2010

Malagrotta, incidente nel silos della discarica due operai intossicati a 35 metri d'altezza

L'area ad altissimo rischio ambientale dove si convogliano i rifiuti della Capitale. Nell'impianto esalazioni di azoto. L'intervento con gli elicotteri per soccorrere i lavoratori in stato di semi incoscienza


Incidente sul lavoro nella discarica di Malagrotta, nell'area di 40 ettari a Roma nord ad altissimo rischio ambientale dove si convogliano i rifiuti della Capitale. Due operai si sono sentiti male a seguito delle esalazioni scaturite mentre stavano lavorando nella condotta di un condensatore-caldaia in un silos nella discarica. Soccorsi dai vigili del fuoco, ares 118 e tecnici del soccorso alpino, i due sono ora ricoverati al Gemelli. L'incidente è avvenuto intorno alle 14. I due operai, uno interno all'impianto, l'altro di una ditta esterna, si erano calati nella condotta di una delle torrette, a oltre 35 metri  di altezza, quando a causa delle esalazioni si sono sentiti male e si sono accasciati su un condensatore caldaia. I vigili del fuoco e l'ares il 118 sono subito intervenuti per le operazioni di recupero.

Mentre si dirigevano sul posto gli elicotteri sanitari con a bordo anche i tecnici del soccorso alpino, due operatori del 118, e due vigili del fuoco, si sono calati all'interno del condensatore caldaia. Qui hanno trovato in stato di semicoscienza i due operai che, sdraiati a terra, mostravano evidenti segni di intossicazione da sostanza chimica.  Forse la causa sono le esalazioni di azoto, ma sono in corso accertamenti. I sanitari hanno immediatamente sottoposto i due operai ad ossigenoterapia: intervento che probabilmente ha permesso di salvargli la vita. Gli operai intossicati sono stati quindi portati all'esterno, su una sorta di ballatoio a 35 metri di altezza. A quel punto sono intervenuti gli elicotteri del 118 con a bordo i tecnici del soccorso alpino e  speleologico del Lazio che si sono calati con un verricello esono riusciti a imbracare a turno i due operai.

L'intervento si è concluso intorno alle 16 ed entrambi gli operai sono stati trasportati, sempre in elicottero, in ospedale Gemelli. I due operai sono coscienti, anche se in stato semi confusionale, soprattutto uno di loro, e sono in corso gli accertamenti tossicologici.