mercoledì 1 settembre 2010

Fiat/ Cgil e Fiom querelano il ministro Gelmini


Cgil e Fiom hanno dato mandato ai propri legali "per querelare il ministro Gelmini" in relazione ad alcune affermazioni "ritenute offensive" sulla vicenda dello stabilimento Fiat di Melfi. Lo ha detto il segretario generale della Fiom Maurizio Landini, che nel corso di una conferenza stampa ha aggiunto che "è ora di smetterla di dire cose non vere. Questa storia dei sabotaggi è falsa". Landini ha spiegato che è "inaccettabile offendere i lavoratori e le organizzazioni che li rappresentano anche alla luce di una sentenza del giudice che dice che non c'è stato nessun sabotaggio a Melfi".