logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

giovedì 9 settembre 2010

Bertolaso su Panorama attacca gli aquilani: “Datevi una mossa”

Bertolaso su Panorama attacca gli aquilani: “Datevi una mossa”

pubblicata da INFORMAZIONE LIBERA il giorno giovedì 9 settembre 2010 alle ore 17.42
Bertolaso su Panorama attacca gli aquilani: “Datevi una mossa”

di Tommaso Caldarelli

“La terra trema, io no”, dice il Commissario Straordinario della Protezione Civile, intervistato dal settimanale; e passa a criticare il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente: “Meno feste in città e più lavoro per il piano da presentare al Governo”.
Guido Bertolaso, intervistato da Panorama in edicola domani, non risparmia i toni forti: interrogato sullo stato della ricostruzione in Abruzzo, fa sapere che non è più affar suo. “Ora che l’emergenza e’ finita”, dice il commissario straordinario al settimanale, “e’ tempo di pensare alla ricostruzione a cominciare dal centro dell’Aquila: priorita’ assoluta. E basta con la demagogia. Dal 1° febbraio il cerino e’ passato al commissario di governo, il presidente della regione, Gianni Chiodi, e al sindaco dell’Aquila, Cialente”.


TOCCA AGLI ALTRI – Si muovano loro, adesso, dice dunque Bertolaso. E le critiche per il Sindaco dell’Aquila non sono da niente: “Invece di organizzare le notti bianche, dovrebbe passare le notti in bianco per preparare il piano da presentare al governo. Solo cosi’ potremmo lasciarci alle spalle quest’incubo”. Meno momenti ludici e più olio di gomito, dunque, sono richiesti alle istituzioni aquilane per incamminarsi compiutamente sulla lunga strada della ricostruzione, secondo Bertolaso; “ho sempre detto”, continua, “che per loro sarebbe stata ancora piu’ dura. Sono loro che hanno le responsabilita’ di fare i piani di intervento, i progetti, e indicare le modalita’ con cui si devono ricostruire palazzi e chiese”.

NON ME NE VADO – Interrogato inoltre sulle vicende giudiziarie che lo vedono protagonista, a proposito dell’avviso di garanzia notificatogli, Bertolaso dichiara di aver subito “una grave ingiustizia, posso solo augurarmi che il tempo per ristabilire la verita’ dei fatti sia breve. Confido ancora molto nella magistratura e sono sereno per il futuro”. E non rinuncia ad insinuare un complotto: “Sicuramente sono un personaggio scomodo a destra e a sinistra. Dico sempre quello che penso. E lavoro giorno e notte, se serve. È evidente che vogliono colpire me per arrivare piu’ in alto”. Per quanto riguarda il suo futuro, poi, il commissario straordinario dichiara di voler “andare in pensione entro il 2010″, ma è pronto a restare oltre “se il Cavaliere dovesse” chiederglielo. In ogni caso, per ora, un Bertolaso molto deciso afferma: “La terra si muove. Io no”.

http://www.giornalettismo.com/archives/80681/bertolaso-attacca-aquilani/