martedì 27 luglio 2010

Ridurre le auto blu. Ma Pdl e Lega votano contro, e affondano il provvedimento.

Ridurre le auto blu. Una proposta mitologica, ormai, che vanta sostenitori da ogni parte.
Qualcuno ci prova: il senatore Marco Stradiotto, del PD, ha presentato in commissione bilancio l’emendamento 6.26 alla manovra, in cui si prevede l’uso in via esclusiva delle auto blu solo per il presidente del consiglio, ministri, vice ministri, sottosegretari, i presidenti delle autorità indipendenti e poche altre cariche; inoltre chiedeva un uso limitato delle vetture in dotazione a ciascuna amministrazione, ’’esclusivamente per esigenze di servizio’’.

Ma Pdl e Lega votano contro, e affondano il provvedimento.

Critica sull’andamento dei lavori della Commissione Bilancio è la presidentessa dei senatori Pd Anna Finocchiaro: "Mentre il Paese si interroga su questa manovra finanziaria, nella Commissione bilancio del Senato c’è la simulazione di una discussione, una recita a soggetto in cui peraltro il copione non è scritto neanche dalla maggioranza parlamentare, ma è scritto altrove".

Questo episodio rivela ancora una volta l’aura mistica di intoccabilità di cui si copre la casta politica che vuole preservare i propri privilegi mentre il paese paga i costi della crisi, come i suonatori sul Titanic mentre la nave affonda.