logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

giovedì 20 maggio 2010

Inceneritore di Albano Laziale

Emiliano Bombardieri - Comunicazione del 19 maggio 2010 ore 1;00

Ciao a tutti.
Torno ora dalla riunione Noinc, comitato a cui faccio i complimenti.
LA situzione è drammatica stando alla ultime notizie raccolte.
Sta per iniziare lo sbancamento per la costruzione dell'inceneritore e nelle sue parti impiantistiche e nei suoi vani annessi. Si parla di circa 7 ettari di sbancamento a includere sia le fondamenta che il 7 invaso, che ricordo conterrà anche un gran quantitativo di materiali altamente tossici.
I soldi stanziati per questa prima parte lavori è di 12 milioni di euro, da sommarsi già ai 10 milioni spesi dal Gran. Figl. di Put. Rot.in cul. pez. di m. str. bast. maledet. Cerroni, spesi per l'arrivo dei primi boiler, acciao ( direttamente dalla repubblica cieca). (Rif. presi dalla riunione NOINC)
Il tutto dovrebbe iniziare entro (assolutamente) giugno.

Il giorno 26 maggio ore 15;30 ci sarà l'incontro tra i 10 sindaci del bacino orientale, ad Albano. Nella speranza che partecipino tutti i sindaci, sarà presente un presidio sotto al comune del comitato. Entro le prossime 48 ore se ne daranno notizie certe.

Il 27 maggio il sindaco incontrerà il comitato Noinc. Sottolineo, trattasi di mia opinione, che ha poco servirà questo ricevimento poichè ormai le ruspe sono ben schierate e l'iter procedurale non può essere interrotto se non dalla Asl, la quale per spontanea o non spontanea volontà può provvedere alla valutazione della messa in regola o meno del canitiere. Ora vediamo il ben parlare dei mesi scorsi in cosa sfocia.

Alla luce di quello che sta succedendo, vedendo anche i lavori accellerati per l'approvigionamento delle acque, siamo giunti alla resa dei conti. Diciamo che stiamo per assistere ai mesi caldi, sia in senso stagionale-calendaristico sia in senso di mobilitazione.

Purtroppo ulteriore conoscenze sono trapelate sul perchè questa amministrazione ( Albano) poco farà o vorrà fare per ostacolare questo scempio, impostando invece alternative che bene conosciamo.

L'importante è che queste notizie corrino di porta in porta e si allarghino sensibilizzando sempre di più le coscienze.
Il nostro territorio se ne stà andando e un giorno pagheremo un caro prezzo se non interveniamo adesso.

Buonanotte a tutti!

P.s. Questo intenrvento nasce nel dormiveglia, mi scuso per errori, ma era importante fermare subito in un messaggio quanto assistito stasera.
Continuerà l'aggiornamento...