venerdì 12 febbraio 2016

Le onde gravitazionali predette da Einstein

articolo condiviso

Per la prima volta, un'onda gravitazionale, una "vibrazione dello spazio-tempo" prevista a suo tempo anche da Albert Einstein, è stata rilevata da un gruppo di scienziati tra cui alcuni fisici Italiani! 
Il grande evento, il cui risultato è stato ottenuto dopo più di un secolo di sforzi, è stato pomposamente riportato l'11 febbraio 2016 dalla rivista Nature .
Per alcuni mesi sono circolate sui social network alcune indiscrezioni circa i risultati ottenuti dall'interferometro LIGO, acronimo di Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory, attraverso il quale sarebbero state rilevate alcune peculiarità in un segnale emesso da un'onda gravitazionale. 
Oggi la voce è stata confermata da molte prestigiose testate giornalistiche che citano anche due buchi neri, rispettivamente 29 e 36 volte maggiori la massa del nostro Sole, che avvicinandosi tra loro, incorrerebbero in una sorta di danza a spirale prima di scontrarsi e provocare la formazione di onde gravitazionali capaci di propagarsi in tutto lo spazio. Prima di questa data storica, l'esistenza delle famose onde gravitazionali era stata predetta da Einstein, anche se nessuno ancora era riuscito a rilevarne la presenza. 
Quindi, grazie ai risultati ottenuti tramite le attrezzature del LIGO, i ricercatori e i fisici ora sono in grado di vedere e interpretare con un ottica diversa la fisica così come la conoscevamo fino ad oggi! 
"L'eccitazione per questa scoperta è giunta al suo apice" ammette Eric Gourgoulhon, dell'Osservatorio di Parigi, che lavora nel ricostruire il movimento di queste stelle incredibili che sono i buchi neri. Ciò nonostante la tensione è così alta nel mondo dei fisici che pochi giorni prima della pubblicazione dell'articolo di riferimento nel giornale britannico Nature, la scoperta veniva riportata sulla rivista americana Science, battendo sul tempo i contenuti riportati oggi da altre testate giornalistiche e programmi TV che rivolgono una particolare attenzione a questo genere di scoperte .
Fonte di riferimento:sciencesetavenir.fr

Cosa sono le onde gravitazionali, un fumetto ce lo spiega:
http://www.phdcomics.com/comics.php?f=1853#italian