logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

lunedì 2 febbraio 2015

La Grecia uccide la troika. Sparta rinasce ad Atene.

Rassegna stampa del 2 febbraio 

 Il re di Sparta Leonida, che alle Termopili fermò l'esercito dell'impero persiano. Foto:http://bit.ly/1EA1VRP

Sparta rinasce ad Atene
La Grecia porrà il veto contro il TTIP, il Parlamento greco non ratificherà il trattato

L'UE non cancellerà il debito greco. Tutt'al più tratterà sulla scadenza e sul tasso di interesse (ma non viene ancora discusso il vero nodo, cioè la volontà di Syriza di cancellare l'austerity che invece secondo l'Ue va proseguita ed anzi aumentata)
La Grecia inizia i colloqui sul debito con i singoli Paesi europei e con il Fondo monetario internazionale
La  Grecia non tratterà più con la troika
e non chiederà l'estensione del programma di salvataggio, che scade a fine febbraio
Il ministro delle Finanze Varoufakis, l'uomo che uccise la troika

Fitch avvisa la Grecia di un probabile ribasso del rating
la Russia é pronta ad offrire aiuto alla Grecia

Spagna, Podemos promette un terremoto elettorale anti austerity come ad Atene
Sta nascendo Tempo de Avancar, il fratello portoghese di Syriza

Ucraina, la guerra indiretta fra USA e Russia in Europa
Le truppe governative ucraine sono pressate dai ribelli
L'Ucraina intende evacuare i civili dalla città di Debaltseve, importante nodo ferroviario al centro dei bombardamenti e dello scontro fra governativi e ribelli

Poroshenko continua a dire che la Russia ha mandato 9000 uomini e 500 carri armati nel territorio ucraino
Ma il comandante dell'esercito ucraino ammette: non ci sono vere e proprie truppe russe in Ucraina, solo volontari russi e aiuti russi ai ribelli
Simmetricamente, con le truppe governative ucraine combattono volontari provenienti da Paesi dell'UE, Italia compresa

L'Ucraina invoca ampi aiuti militari internazionali (traduzione: li chiede ad USA ed UE)
e gli Usa prendono in considerazione l'ipotesi di fornire armi all'Ucraina (finora hanno mandato solo "aiuti non letali" e consiglieri/istruttori militari)
Contemporaneamente, con solido cerchiobottismo, Obama ammette che un conflitto militare fra Usa e Russia sarebbe "malaccorto"

Lettonia, piccoli separatisti filorussi crescono. Su Facebook. Ma il Governo tende a prenderli sul serio (in Lettonia una consistente minoranza di lingua russa abita nelle province orientali; si sentono cittadini di serie B, dato che il Governo li lascia scivolare verso la povertà)