logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

lunedì 23 settembre 2013

Movimento 5 Stelle: Senato? Altro che casa di vetro! Dove vanno a finire questi soldi?

http://www.newspedia.it/movimento-5-stelle-senato-altro-che-casa-di-vetro-dove-vanno-a-finire-questi-soldi/

Il presidente del Senato, Piero Grasso, all’indomani della sua elezione espresse un desiderio: ‘Penso alla politica che va cambiata e ripensata dal profondo nei costi, nelle regole, nei servizi e nelle consuetudini, nella sua immagine rispondendo ai segnali che i cittadini ci mandano.Quest’aula spero diventi come una casa di vetro”.
Bel desiderio.
Ma a quanto pare è rimasto tale: leggete cosa scrive su Facebook Laura Bottici, senatrice del Movimento 5 Stelle.
“Il Senato è una città chiusa che non permette a nessuno di verificare la propria gestione ma esige di controllare ed amministrare il Popolo italiano con cui ormai non ha più nessun contatto.
Vi ricordate l’apriscatole? ….. dopo 6 mesi di lavoro possiamo cominciare a farvi vedere cosa fanno i Tonni dentro la scatoletta.
Il Consiglio di Presidenza e il Collegio dei Questori hanno la possibilità, tramite delibere interne e a loro insindacabile giudizio, di elargire fondi provenienti dal bilancio del Senato a soggetti pubblici e privati.
In primis il Senato nel 2012 ha versato un contributo di Euro 81.500,00 al Circolo di Palazzo Madama, non so dove sia nè cosa faccia, e sinceramente non mi interessa frequentarlo ma mi piacerebbe capire come spendono i nostri soldi.
Invece per quanto riguarda le autonome elargizioni benefiche di cui sopra, nel 2012 una stretta cerchia di persone ha così deciso di spendere 1.022.513,48 Euro nostri:
- Euro 546.140,00 Associazioni, Onlus, Fondazioni (quali sono?)
- Euro 7.960,00 Ospedali (non saranno troppi?)
- Euro 130.299,00 Persone fisiche (???)
- Euro 22.574,59 Persone giuridiche (???)
- Euro 31.500,00 Enti locali
- Euro 147.459,00 Enti religiosi (non bastava l’esenzione dall’Imu?)
- Euro 10.000,00 Scuole
Da notare quanto questi politici hanno devoluto a varie organizzazioni e quanto a ospedali e scuole……. l’elargizione di una borsa di studio di Euro 5.000,00 e il versamento di Euro 10.000,00 a Telethon appaiono come le solite foglie di fico……
Compresi nel totale troviamo i fondi spesi per il concerto di Natale 2011 e 2012 per Euro 65.076,45 ed Euro 4.472,16 per la mostra dei 150 anni dell’unità d’Italia, la donazione all’Associazione ex parlamentari per Euro 15.500,00 e Euro 26.532,28 per regalie e bonus per dipendenti società esterne.
Nella scatoletta c’erano Tonni indisturbati ma da quando siamo nel Palazzo gli stiamo togliendo un po’ di sonno. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?) NOI NEPPURE. Alla prossima puntata…..”