lunedì 1 aprile 2013

Il M5S ha già scardinato il sistema. Molti non lo capiscono. Fate loro leggere queste parole.

http://www.italiaincrisi.it/2013/04/01/il-m5s-ha-gia-scardinato-il-sistema-molti-non-lo-capiscono-fate-loro-leggere-queste-parole/

Dalle ultime elezioni molte cose sono cambiate: da quando una grande parte dei cittadini ha riconosciuto nelle parole di Grillo qualcosa in cui credere e ha votato M5S, è avvenuta una rivoluzione.
Il PD non ha potuto continuare la politica disonesta degli ultimi 20 anni perchè anche parte dei suoi elettori sono stati conquistati dalla semplicità e dalla onestà del M5S e sono tuttora una spina nel suo fianco, e non può più tornare alla politica corrotta di prima.
Il PDL, di fronte alla posizione del PD, è stato costretto a radicalizzare le proprie posizioni, mentre sicuramente avrebbe preferito di gran lunga il solito, ben sperimentato inciucio.
Certo questo ha prodotto un impasse nel gioco della politica, li abbiamo fermati!
Ricordatevi che questa gente, appoggiando Monti, ci ha consegnato ad altri 20 anni di austerità e di sofferenza, aderendo al Fiscal Compact e al Fondo Salvastati.
vinto
Ora vorremmo cambiare tutto subito, cancellare di colpo le porcherie che questi criminali, NON il M5S, hanno fatto a nostro danno.
La delusione che leggiamo nel blog di Grillo è pari alle aspettative che tutti avevamo. E’ anche questo il segno della rivoluzione culturale prodotta dal M5S: la gente ha ricominciato a discutere di politica, si interessano e scrivono su tutto, se non è rivoluzione questa, dopo anni di menefreghismo e di delega!
Che merito ha avuto Grillo? Quello di unire 8 milioni e mezzo di italiani attorno alle cose che volevano, obiettivi chiari, comprensibili, condivisibili. Vi sembra poco?
Prima di inviare un post, pensate a questo,riconoscete questo. Dopo fate tutte le proposte e le critiche che volete, spesso avrete anche ragione, ma partite da tutto quello il M5S ha già cambiato, voi per primi, non dalla delusione. Anche perché non ci credo che abbiamo gli elementi e la chiarezza per valutare.
Facciamo diventare il blog di Grillo un luogo di discussione, ritiriamo fuori l’entusiasmo e le proposte e lasciamo stare gli insulti.
Anna De Faveri