logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

mercoledì 2 gennaio 2013

Attivista del M5S espone albero con bottiglie riciclate e si becca super multa

http://www.controcopertina.com/attivista-del-m5s-espone-albero-con-bottiglie-riciclate-e-si-becca-super-multa/

Salvatore Barone (nella foto), attivista del Movimento 5 Stelle, ha ricevuto, come regalo di fine anno, una multa di 159 euro dai Vigili Urbani di Ispica. Di quale scellerato atto si è reso protagonista? Ha forse affisso manifesti politici abusivi?
Ha forse sversato liquame in mare? Ha buttato una lavatrice nella Cava? Ha parcheggiato l’automobile sul marciapiedi? Oppure in curva, in discesa? Nulla di tutto questo. Assieme ad altri attivisti del Movimento 5 Stelle, ha realizzato – con bottiglie di plastica usate – un albero di Natale giudicato bello e creativo da chiunque l’abbia visto. Un’iniziativa intelligente e innovativa, che in un paese normale meriterebbe un applauso, visto che vuole sottolineare l’importanza del riciclaggio. Invece a Ispica il povero alberello si è beccato una salatissima multa ed è già stato spostato. Se non fosse avvenuto in poche ore, la multa sarebbe ulteriormente lievitata!
L’antefatto. Gli attivisti del Movimento, per diversi giorni, avevano chiesto al Sindaco Rustico e alla stessa Polizia Municipale l’autorizzazione per esporre l’opera in Piazza Unità d’Italia. Nessuna risposta è mai arrivata: il Sindaco, e chi per lui, evidentemente, hanno cose più importanti da fare. Intuendo che l’autorizzazione non sarebbe arrivata, oppure sarebbe arrivata nel Natale di qualche altro anno, gli attivisti del Movimento 5 Stelle avevano cercato un’altra soluzione. Un commerciante di Piazza Unità d’Italia aveva generosamente messo a disposizione il suo spazio. L’albererello di plastica sembrava finalmente avere trovato casa ed era stato accolto con entusiasmo dai cittadini, tant’è che molti avevano deciso di fare delle foto ricordo!
Ma l’iniziativa è stata censurata dai vigili urbani di Ispica. Mancava il pezzo di carta che autorizzava l’opera a stare davanti a Palazzo Antonino Bruno. Puntualissima (ma non troppo, dopo 36 ore…) è arrivata la multa! Pazienza se l’albero non creava pericolo e non dava fastidio a nessuno. Anzi no, forse per qualche nostro amministratore la creatività e lo spirito d’iniziativa degli attivisti a 5 Stelle risultano insopportabili. Anche a Natale.