mercoledì 27 giugno 2012

"Dal virtuale al reale", nascono le Oasi del Cambiamento

http://www.ilcambiamento.it/culture_cambiamento/nascono_oasi_cambiamento_23_giugno.html


Il 23 giugno scorso presso il Parco della Madonnetta di Acilia si è tenuta la Festa delle Oasi del Cambiamento (Foto: Dario Lo Scalzo)
Libertà di informazione, conoscenza, dibattito. Internet è uno strumento dotato di enormi possibilità ma che allo stesso tempo comporta un rischio, quello che le idee che circolano nel web restino intrappolate nella rete senza divenire proposte e alternative concrete nelreale.
L'intento che anima Il Cambiamento è proprio quello di favorire un passaggio 'dal virtuale al reale'. Lo ha ribadito Daniel Tarozzi nell'apertura del suo intervento alla prima 'Festa delle Oasi del Cambiamento' che si è svolta il 23 giugno scorso presso il Parco della Madonnetta di Acilia.
Si è trattato di un'occasione per presentare ai cittadini e alle cittadine di Roma le prime quattro 'Oasi del Cambiamento', siti localizzati in quattro diversi quadranti della capitale che ospiteranno una formazione continua sulle buone pratiche di consumo, baratto, permacultura, riciclo dei rifiuti, risparmio energetico, alimentazione e salute.

Giovanni Anversa, giornalista RAI e Daniel Tarozzi, Direttore Il Cambiamento (Foto: Dario Lo Scalzo)
All'interno dello spazioIncontriamoci, coordinato dal giornalista RAI Giovanni Anversa, sono intervenutiin tanti. Oltre agliorganizzatori (Daniel Tarozzi, direttore de Il Cambiamento; Roberta Pettinella, Coordinatrice Progetti dell'associazione Paea;
Elisabetta Di Biase, responsabile marketing de Il Cambiamento e coordinatrice del Progetto Oasi; Paolo Masini, Consigliere di Roma Capitale; Andrea Ciabocco, gestore del Parco della Madonnetta) forte è stata poi la presenza dei formatori che hanno confermato il loro impegno nel progetto delle Oasi (Raffaele Lupoli, giornalista dell'associazione daSud; Gisella Anselmi, Responsabile Gruppo di Roma di Granello di Senape; Stefano Ciafani, Vicepresidente nazionale di Legambiente, in rappresentanza dell’Oasi Legambiente Capoprati; Fabio Pinzi, Insegnante di Permacultura; Alessandro Gagnolati, del Gruppo Tre Energy manager; Maria Cristina Pastore, biologa, scollocanda che insegnerà nelle Oasi come fare in casa i saponi naturali; Pierluigi Paoletti, presidente nazionale di Arcipelago Scec-solidarietà che cammina; Giovanni Marotta, Responsabile del CIMI-Centro Italiano di Medicina Integrata). Presenti sono state anche importanti realtà territoriali già attive per un cambiamento sociale e culturale, sono intervenuti infatti: Bengasi Battisti, sindaco del Comune Virtuoso di Corchiano; Massimo Marinacci, Coordinatore soci Lazio di Banca Etica; Barbara Antonelli, di ActionAid; Barbara Bonomi, del Forum Salviamo il paesaggio; Greenpeace, con un messaggio di Serena Bianchi, ufficio stampa Greenpeace; Andrea Ferrante (AIAB), Presidente del Consiglio Direttivo Federale e Vicepresidente IFOAM Unione Europea (International Federation of Organic Agriculture Movements) e Federico Marolla, Associazione Culturale Pediatri.

Una parte della redazione de Il Cambiamento (foto: Dario Lo Scalzo)
A margine di questa carrellata di interventi Paolo Masini (Consigliere di Roma Capitale) ha spiegato come "Un’altra amministrazione è possibile", Daniel Tarozzi ha messo a fuoco la sfida della redazione del Cambiamento di realizzare
"Un’altra informazione possibile libera e indipendente" ed Elisabetta Di Biase ha raccontato
"Un altro mo(n)do possibile di vivere il quotidiano".
A seguire Fabrizio Giannini ha recitato il monologo Io differenzio. I presenti alla festa hanno quindi potuto assistere all'EcoConcerto - Mp Delta Blues Quartet diretto da Micki Piperno. La giornata si è conclusa con un aperitivo/cena con prodotti a cura dell'orto sociale dell'Oasi Parco della Madonnetta.
Con una presenza per un anno sul territorio in 4 Municipi romani,Il Cambiamento si è impegnato quindi a fare un altro passo verso il cambiamento reale. Nello specifico, le oasi attive da settembre a Roma saranno:
Parco della Madonnetta- Via Molajoli 66, Acilia
Legambiente Capo Prati - Via Capo Prati 12/a, Zona Olimpico
Spazio daSud - Via Gentile da Mogliano 170, Pigneto
Granello di Senape - Via Duchessa di Galiera 61, Monteverde.
Le proposte operative per le Oasi del Cambiamento a Roma, riguardano da un lato incontri introduttivi dedicati alla cultura del cambiamento e delle buone pratiche, dall'altro veri e propri incontri formativi. Questi ruoteranno di volta in volta attorno a questioni differenti:
- Gestione e riduzione quotidiana dei rifiuti
- L'acqua, bene comune da risparmiare
- Baratto
- Introduzione alla permacultura
- Introduzione all'Agricoltura sinergica
- Corsi sul saper fare
- Efficienza e risparmio energetico
- Casa ed Energia: riduzione dei consumi quotidiani
- Cosa si nasconde dietro l'etichetta alimentare
- Come scegliere prodotti vegetariani e vegani
- Lo Scec, cos'è e come funziona
- Finanza etica
- Utilizzo dei pannolini lavabili.
Ognuno di questi aspetti potrà essere approfondito in base alle esigenze e ai riscontri territoriali.
Sono stati proposti poi Corsi di approfondimento su agricoltura, alimentazione, energia e salute per seguire le proprie passioni e darsi una possibilità per individuare anche altre strade.
L'intento dell'iniziativa, che parte da quattro municipi romani con l'ambizione di estendersi ad altri municipi ed altre città d'Italia, è quello di dar vita a luoghi 'nutrienti' di incontro e confronto, dove tutte e tutti possano 'attingere' a informazioni utili e ritrovarsi per mettere in comune valori, progetti e prospettive e ri-creare nel presente comunità che si muovano verso un futuro migliore.
Si ringrazia la Provincia per il patrocinio della giornata, Paolo Masini per la collaborazione al progetto Oasi, Giovanni Anversa, tutte le realtà intervenute, tutte le associazioni che hanno aderito all'iniziativa con i loro stand e i cittadini che sfidando il caldo hanno partecipato con interesse.