venerdì 6 aprile 2012

STOP AL CEMENTO

http://iii.magarelli.net/2012/stop-al-cemento/


FERMIAMO LA NUOVA COLATA DI CEMENTO.
VOGLIONO DISTRUGGERE IL PARCO DOVE ABBIAMO FATTO IL WOODSTOCK 5 STELLE
AIUTIAMO GLI AMICI DI CESENA A FERMARE QUESTO SCEMPIO!
MANDIAMO UNA MAIL AL SINDACO DI CESENA ALL’INDIRIZZO
sindaco @ comune.cesena.fc.itFACCIAMOGLI SENTIRE LA POTENZA DELLA RETE E DEI CITTADINI CON L’ELMETTO!

Testo mail:
Egregio Sig. Sindaco di Cesena,
sono venuto a conoscenza di un progetto che porterà a una cementificazione del Parco Ippodromo: il PUA di via Riccione.
Ho appreso questa notizia con amarezza, in quanto davo per scontato che il parco Ippodromo fosse un bene ormai acquisito al patrimonio ambientale, civile e politico della città.
Ho saputo anche, che con questo progetto, voi pensate di migliorare e valorizzare quella parte marginale di città ora occupata da terreni incolti e frutteti, come se i terreni liberi da qualsiasi forma di costruito, voi li consideriate di scarso valore, e debbano essere inevitabilmente “recuperati” e convertiti a forza di cemento.
Come cittadino consapevole, comprendo pure il diritto dei proprietari dei terreni di costruire dove il PRG lo consente; ma comprendo pure che questo diritto non possa sovrapporsi a quello della collettività, ad avere un parco urbano il più conservato possibile, con più verde e meno cemento !
Il diritto di pochi non può imporsi al diritto dei più, anche se questo è stato deciso dai rappresentanti dei cittadini in sede istituzionale !
Mi chiedo anche come sia stato possibile rendere edificabile un’area così vicina al corso del fiume Savio, così prossima alla zona di espansione del fiume, un’area che si può definire a rischio esondazione, in fascia di vincolo fluviale e che il codice del paesaggio vigente in Italia consiglierebbe di lasciare libera da manufatti, per ovvi motivi ambientali, estetici e di sicurezza idraulica.
In considerazione di tutto ciò, chiedo/chiediamo decisamente e formalmente lo stralcio del piano/progetto PUA di via Riccione, bloccando la realizzazione di una nuova zona residenziale a ridosso del Parco Ippodromo, in area a vincolo fluviale e rischio esondazione, nonché la riconsiderazione di quello dell’ ex-podere Colombarda, perché vengano salvaguardati la destinazione e l’uso a verde pubblico delle due relative aree.
Distinti Saluti.
(Sigla / nome cognome)