sabato 18 febbraio 2012

Parlamentari, niente dimezzamento: taglio solo del 20%

ROMA – Niente dimezzamento dei parlamentari, solo uno “sconto” del 20%. Pdl, Udc e Pd trovano l’accordo. Sarebbero, in questo modo, 200 i seggi in meno, con una Camera composta da 500 deputati e un Senato per 250 onorevoli.

Qualche giorno, sul taglio dei parlamentari, era stato trovato l’accordo anche tra Pd e Lega.”Si è registrata – si legge in un comunicato del Pd – una intesa piena sulla riduzione del numero dei parlamentari con effetti a partire dalla legislatura del 2013; la delegazione della Lega ha ribadito il proprio primario interesse per una riforma costituzionale che preveda il Senato federale; pieno consenso sui meccanismi della sfiducia costruttiva e sui nuovi poteri del Presidente del Consiglio e del Parlamento. La legge elettorale dovrà essere coerente con le riforme costituzionali, riconoscere lo stretto rapporto tra eletto e elettore senza l’utilizzazione delle preferenze”. “Le delegazioni – continua la nota – si sono impegnate a ulteriori incontri al fine di approfondire gli aspetti più specifici dei singoli interventi. Hanno partecipato Roberto Calderoli, Federico Bricolo, Gianpaolo Dozzo, Gianclaudio Bressa, Luciano Violante. Luigi Zanda”.