lunedì 29 agosto 2011

La metro di Roma



"Come è possibile che uno torna a Roma dopo 10 giorni di vacanze e la prima cosa che nota è quanto è inefficiente il Paese? Una piccola avventura intercorsa al sottoscritto appena tornato:
Arrivo a termini e vado a prendere la metro A. Arrivo dopo 15 minuti di camminata, almeno 4 rampe di scale con le valigie in mano, causa lavori che vanno avanti da almeno 6 mesi e trovo che la metro A chiudeva alle 9 di sera. I cartelli erano presenti certo ma piccoli quanto un foglio A4.
Evito di polemizzare poiché lo sono già troppo di natura e chiedendo ad una gentile guardia giurata dove è il servizio sostitutivo (mettere delle indicazioni era troppo). Esco da termini e cosa trovo? Un bus che effettua il servizio sostitutivo. Ma i geni del comune e quindi del servizio pubblico come pensano che un bus possa sostituire almeno 5-6 vagoni della metro?? Come se non bastasse siccome non vi erano indicazioni delle fermate mi sono trovato a fare volontariato alla marea di turisti dispersi su un autobus che chiedevano ad ogni fermata quale fosse. Se avevo dubbi ora sono stati tutti cancellati. Siamo una Repubblica di banane e non sempre valida solo come meta turistica!!!"
Mcfaves