logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

martedì 7 giugno 2011

NOI STIAMO CON I NO TAV , BEPPE GRILLO ANCHE… : informazione dal basso

NOI STIAMO CON I NO TAV , BEPPE GRILLO ANCHE… : informazione dal basso.
GRILLO, NO TAV , VAL SUSA , GRILLO INDAGATO, CASELLI, TORINO, PROCURA DELLA REPUBBLICA

SOLIDARIETA’ AI NO TAV INDAGATI INSIEME BEPPE GRILLO , tra oppressi ed oppressori io sò da che parte stare !
Sul quotidiano torinese “La Stampa ”
(http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/l… ) appare la notizia che la Procura di Torino ha messo sotto indagine alcuni No Tav e Beppe Grillo le imputazioni vanno dal danneggiamento alla resistenza a pubblico ufficiale  all’abusivismo edilizio , Grillo è stato denunciato dai carabinieri per quest’ultimo reato. Questo gruppo/blog E’ SOLIDALE SENZA SE E SENZA MA con gli indagati di un atto di resistenza civica e sociale.
Il diritto alla resistenza e al rispetto dell’espressione del dissenso non può essere processato neanche dal legalitario CASELLI.
Le anime belle della legalità formale, quella sostanziale prevederebbe anche una giustizia sociale  e non solo l’applicazione di codici scritti ad uso e consumo dei potenti,mi aspetto che dicano ; ma Grillo ha fatto un abuso edilizio…a loro rispondo che l’abuso è volere sventrare una stupenda vallata per fare spazio ad un mostro ferroviario che non trasporterà nulla se non miliardi di € nelle tasche della casta e degli amici degli amici…
La santa alleanza tra TUTTE le forze politiche istituzionali ha come unico scopo l’accesso alla greppia ben ricolma dei finanziamenti europei per IL MOSTRO TAV, il PD che invoca l’uso della forza e dei militari ha trovato una prima sponda nella procura della repubblica di Torino, come sempre e  senza dubbio tra i NO TAV e una giustizia sempre al servizio del capitale scelgo il cittadino che si ribella al sopruso del potente anche se quel sopruso è formalmente legale.
Ieri con gli studenti che a Roma il 14 dicembre 2010 hanno attuato la prima vera rivolta di popolo in questo paese narcotizzato, poi con gli operai che presidiano le fabbriche e con i pastori sardi, OGGI con i NO TAV veri resistenti e onesti cittadini a schiena dritta, chi è per l’uomo e per la dignità di esso sa da che parte stare, sempre da quella dello sfruttato MAI da quella dello sfruttatore.

era rivolta di popolo in questo paese narcotizzato, poi con gli operai che presidiano le fabbriche e con i pastori sardi, OGGI con i NO TAV veri resistenti e onesti cittadini a schiena dritta, chi è per l’uomo e per la dignità di esso sa da che parte stare, sempre da quella dello sfruttato MAI da quella dello sfruttatore.