logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

martedì 17 maggio 2011

I 5 Stelle sfiorano il 10 per cento a Bologna E sono terzi in quattro capoluoghi

di Luca Ferrino
Non solo la sconfitta di Berlusconi. Dalle elezioni amministrative esce anche il successo del Movimento 5 Stelle. Che sfiora il 10 per cento a Bologna, davanti al Terzo polo, ed è la terza lista in quattro città importanti come Savona, Ravenna, Rimini e Arezzo.
Nel capoluogo emiliano, quando sono state scrutinate 221 sezioni su 449, il candidato dei 5 Stelle Massimo Bugani arriva al 9,9 per cento. E il movimento fondato da Beppe Grillo è la quinta lista. Davanti ci sono solo, nella coalizione di centrosinistra, Pd (39,2 per cento) e lista civica per Bologna con Vendola (10,3), mentre nella coalizione di centrodestra, Pdl (15,5) e Lega Nord (10,4).
Ma la vera sorpresa arriva da quattro capoluoghi di provincia. A Savona, dove appoggia il candidato Milena De Benedetti, il Movimento 5 Stelle è la terza lista con l’8,4 per cento delle preferenze, quando mancano all’appello solo 15 sezioni su 61. Il Pd raggiunge il 27,1 per cento, mentre il Pdl si ferma al 16,9.
Terza posizione anche a Ravenna, dove Pietro Vandini prende il 9,1 per cento (68 sezioni su 165). Davanti al Movimento 5 Stelle ci sono solo il Pd (43,4 per cento) e il Pdl (12,1). Stessa situazione a Rimini (con 110 sezioni scrutinate su 143, Movimento 5 Stelle con Luigi Camporesi all’11,5 per cento, Pd al 29,8 e Pdl al 26,2) e ad Arezzo (con 53 sezioni scrutinate su 97, davanti alla lista ispirata da Grillo, che con Lucio Bianchi ottiene il 6,1 per cento dei voti, ci sono Pd, con il 40,2 per cento e Pdl, con il 18,5).
A Milano, quando mancano i dati di poco più di un terzo delle 1.251 sezioni, Mattia Calise prende il 3,4 per cento dei consensi, portando il Movimento 5 Stelle al sesto posto tra le liste (nel centrosinistra il Pd arriva al 28,6 per cento, Sel al 4,6 e la lista civica per Pisapia al 3,8, mentre nel centrodestra il Pdl è al 28,9 per cento e la Lega al 9,6). Elettori, quelli di Calise, che potrebbero essere determinanti al ballottaggio per la vittoria di Pisapia sulla Moratti.
Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/05/16/i-5-stelle-sfiorano-il-10-per-cento-a-bologna-e-sono-terzi-in-tre-capoluoghi/111623/