martedì 15 marzo 2011

CERRONI SI APPRESTA AD APRIRE IL VII° INVASO NELLA DISCARICA DI RONCIGLIANO

GIRIAMO A VOI TUTTI QUANTO COMUNICATO DAL COORDINAMENTO NOINC DI ALBANO LAZIALE


Momentaneamente battuto sul terreno dell'inceneritore il nostro ras dei rifiuti cerca la rivincita sul più congeniale 'argomento buche'. La sentenza del TAR ha bloccato l'impianto industriale e il cosiddetto sub-lotto del 7° invaso; ci siamo resi conto con colpevole ritardo che questo non bastava ha fermare la furia degli scavatori. Nel fatidico 13-08-09 l'allora responsabile del dipartimento territorio della regione Luca Fegatelli aveva chiuso oltre a quella dell'inceneritore, anche l'AIA appositamente dedicata a questa nuova buca, pur se in assenza di una adeguata conferenza dei servizi. Si tratta di una voragine capace di incamerare 500.000 t di rifiuti, praticamente otto anni di sversamenti tanto per gradire. Tutto ciò a non più di 100 mt dal primo nucleo abitato: Villaggio Ardeatino. Così, dopo 30 anni di discarica, gli abitanti di Cancelliera, Roncigliano, Montagnano, Valle Gaia, Villaggio Ardeatino, si dovrebbero sorbire altri dieci anni di "monnezza".
Nel frattempo l'Arpa ha battuto un colpo; ha comunicato i risultati dei prelievi dello scorso settembre nei pozzi-spia: l'arsenico è arrivato a 12 microgrammi/litro, con una progressione bruciante negli ultimi 5 anni, da 3 a 12, ma anche i valori di trialometano vicini ai limiti massimi. Questo dà la riprova ulteriore che l'impermeabilizzazione sta cedendo e la compromissione delle falde è acclarata. I territori dei comuni di Albano, Ariccia, Ardea vedono ulteriormente compromesso il bene acqua.


DOBBIAMO IMPEDIRE A CERRONI DI PERPPETRARE QUESTO ULTIMO SFREGIO ALLA NOSTRA SALUTE.
La Regione ha già consentito a Pontina Ambiente di trasformare gli invasi IV, V, VI in autentiche piramidi che sporgono per almeno 10 metri dal livello del terreno.

Il coordinamento depositerà a giorni il ricorso al TAR contro il procedimento autorizzativo di questo nuovo disastro, ma bisognerà sostenere l'azione giudiziaria con la concreta mobilitazione dei cittadini.

VENERDI 18 MARZO ORE 21.00 ASSEMBLEA PUBBLICA A CANCELLIERA, c/o OK CLUB, v.Pantanelle.

DOMENICA 20 MARZO ORE 10.30 ASSEMBLEA PUBBLICA A MONTAGNANO c/o ex Bar Nandino, incrocio v. Ardeatina- via Tor Paluzzi.

SABATO 25 MARZO ORE 17.00 ASSEMBLEA PUBBLICA ALBANO LAZIALE c/o Palazzo Comunale- sala Formazione.

VERSO LA CHIUSURA DELLA DISCARICA.
NB. CAMPAGNA STRAORDINARIA RACOLTA FONDI PER SPESE LEGALI: 2.500 EURO ENTRO 30 GIORNI.

COORDINAMENTO CONTRO L'INCENERITORE DI ALBANO