martedì 15 febbraio 2011

Tele-Lavoro a Torino : Una Proposta Concreta



Il Lavoro è il tema in cima alle mie priorità politiche poiché è un diritto di ogni cittadino.
Come tutto ciò che ci sta intorno, anche il modo di lavorare e di intendere il lavoro è in costante cambiamento ed il Tele-Lavoro (o come amo definirlo Tele-Pendolarismo) ne è la dimostrazione migliore. Poter lavorare senza più una dipendenza fisica dall'ufficio è una rivoluzione perché gli spostamenti ci rubano la vita, il tempo e la salute, sono le informazioni che devono viaggiare mentre le persone possono stare ferme.
"Il tele-lavoro è una forma di prestazione d'opera che, benché svolta al di fuori dei tradizionali confini aziendali, non implica una trasformazione dei vigenti rapporti di lavoro." INPS
I benefici di questa forma contrattuale sono molteplici ed includono un rilevante aumento di produttività, un senso di libertà personale, un uso migliore del tempo, ed anche un risparmio per l'azienda, tutti fattori che possono portare all'aumento dell'offerta di Lavoro a Torino.
Ritengo che il Comune di Torino per promuovere lo sviluppo del Tele-lavoro può:

  • ospitare, con canoni d'affitto agevolati, Telecentri in stabili di sua proprietà attualmente vuoti;
  • proporsi quale interlocutore con le aziende per i lavoratori che ne richiedano l'intervento;
  • sviluppare la rete Wifi a libero accesso per i cittadini e a pagamento, con garanzia di banda, per le aziende che ne usufruiscono per il tele-lavoro.