martedì 8 febbraio 2011

Licenziamoli tutti!

licenziamoli.jpg
L'8 settembre 2007 in occasione del Vday 1, decine di migliaia di persone firmarono in tutta l'Emilia Romagna la proposta di legge "Parlamento Pulito". In tutta Italia in due giorni furono raccolte 350.000 firme in tutta Italia.
Che cosa chiedeva questa legge? Tre semplici cose: fuori i condannati dal Parlamento e dalle altre istituzioni, massimo 2 mandati (10 anni) non cumulabili tra Comuni, Province, Regioni, Parlamento italiano ed europeo, ripristino della scelta dei candidati con preferenze uninominali.
La legge è insabbiata nel Parlamento dei nominati dalle segreterie di partito. Le firme di 350.000 cittadini sono nascoste nei cassetti. Ora vediamo il perchè...
Facciamo un piccolo esperimento sui cosidetti "leader" che tutti i giorni blaterano del nulla a spese nostre su telegiornali e giornali assistiti da denaro pubblico. Da quanto sono professionisti della politica?
FINI è in Parlamento dal 1983 (28 ANNI), CASINI in Parlamento dal 1983, già consigliere di Bologna nel 1980 (31 ANNI), BOSSI in Parlamento a Roma dal 1987 (24 ANNI) + CONDANNATO PER FINANZIAMENTO ILLECITO AI PARTITI PER LA TANGENTE ENIMONT, BERLUSCONI in Parlamento dal 1994 (17 ANNI) con diversi RINVII A GIUDIZIO, BERSANI nelle istituzioni da oltre 30 ANNI come presidente comunità montana Piacenza, consigliere regionale, presidente Emilia-Romagna, Ministro, Parlamentare. DI PIETRO in Parlamento Europeo, italiano e Ministro dal 1996 (15 ANNI), VENDOLA in Parlamento e consiglio regionale Puglia dal 1992 (19 ANNI).

Con la legge d'iniziativa popolare del V-Day 1, Parlamento Pulito questi politici non li vedreste più a blaterare del nulla a spese nostre.
Andrebbero a lavorare.