mercoledì 23 febbraio 2011

Le industrie delle acque minerali contro le caraffe filtranti

Mineracqua ha presentato un esposto alla procura di Torino sulle caraffe per il filtraggio dell'acqua del rubinetto: l'acqua, una volta filtrata, non sarebbe più potabile e contaminata da corpi estranei provenienti dal filtro. Una delle aziende produttrici di caraffe: "Abbiamo le certificazioni di due ministeri e i filtri sono garantiti. Questo esposto è frutto di una guerra tra acque potabili e acque minerali"

di Giuseppe Iasparra
Le industrie delle acque minerali contro le caraffe filtranti
clicca sull'immagine per ingrandire
Mineracqua - la federazione italiana delle industrie delle acque minerali - ha presentato un esposto alla procura di Torino sulle caraffe vendute per il filtraggio dell'acqua del rubinetto. Nella documentazione presentata per l'esposto, ci sarebbero le analisi sulle caraffe prodotte da tre note aziende. L'acqua, originariamente potabile, filtrata da queste brocche non sarebbe piu' potabile e contaminata da corpi estranei provenienti dal filtro. Dalle analisi risulterebbe anche un impoverimento e un insudiciamento dell'acqua filtrata con un abbattimento dei valori di fluoro, iodio e calcio. La procura di Torino, nella persona del procuratore aggiunto Raffaele Guariniello, ha avviato un'indagine sulle caraffe vendute per il filtraggio dell'acqua del rubinetto e ha affidato ai Nas e a un laboratorio di analisi gli accertamenti sulle caraffe. L'ipotesi di reato è quella di sostanze alimentari pericolose per la salute pubblica e frode in commercio. Si difende una delle marche di caraffe citate nell'esposto: "Abbiamo le certificazioni di due ministeri della salute (tedesco e austriaco) - dichiara Brita al quotidiano Repubblica - e i filtri sono garantiti dagli enti certificatori Tuv e Tifq. Questo esposto è frutto di una guerra tra acque potabili e acque minerali. Noi non dichiariamo che l'acqua delle nostre caraffe è pura, ma che è filtrata, perché trattiene alcune sostanze. Non riduciamo il calcio, ad esempio, ma il carbonato di calcio che è calcare".

"Caraffe filtranti pericolose". E Mineracqua va in procura - da La Repubblica Torino del 23.02.2011

Guerra dell’acqua. Nel mirino le caraffe filtranti - da da La Stampa (Cronaca di Torino) del 23.02.2011