logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

giovedì 16 dicembre 2010

Contro gli inceneritori si può vincere! Accolto il ricorso al Tar del Lazio contro l'inceneritore di Albano Laziale



Grazie al duro lavoro del Comitato No Inc, sostenuto anche dal Movimento 5 Stelle, il Tar del Lazio ha accolto i ricorsi presentati contro la costruzione dell'inceneritore di Albano Laziale, in provincia di Roma. E' stata annullata la valutazione di impatto ambientale su cui era fondata l'autorizzazione alla costruzione dell'impianto, emessa dalla allora giunta regionale di centrosinistra Marrazzo. E'stato accolto anche il ricorso contro il sistema di raffreddamento idrico dell'inceneritore, visto il grave deficit di acqua della zona, originato tra l'altro dalla presenza di arsenico come denunciato qualche settimana fa dagli ispettori della Comunità Europea.
Mentre i comitati ed i cittadini stanno festeggiando in piazza sotto il palazzo comunale, vi vogliamo invitare a venire ad un importante appuntamento che si terrà proprio nel palazzo comunale di Albano Laziale.
Il 18 dicembre alle 17:00 verrà presentata ai cittadini la proposta di legge regionale di iniziativa popolare rifiuti zero che la Lista Civica 5 stelle di Roma e tutto il Movimento 5 stelle del Lazio hanno sostenuto, partecipando alla raccolta di dodicimila firme, e che è appena riuscita a superare lo stop "amministrativo" che la attuale giunta regionale di centrodestra aveva tentato di opporgli. E' la nostra proposta per una gestione dei rifiuti senza inceneritori e discariche.
La battaglia continua!