logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

lunedì 8 novembre 2010

Utopie

DI MIRKO PALOMBA
utopia
Pensare ad un mondo alternativo in cui l'intero ordine sociale sia completamente diverso da quello attuale può sembrare un'utopia. E' difficile pensare che possano accadere cambiamenti culturali così grandi senza dover passare per imminenti cataclismi, attacchi alieni o chi più ne ha più ne metta. Si è quasi sfiduciati a pensare che qualcosa sia possibile.
Se non credi nel cambiamento, non farai mai niente per farlo avvenire. Qui interviene l'importanza delle utopie. Dobbiamo cercare l'idealità più pura, il modello più prossimo alla perfezione di società basata sull'etica e rincorrerlo il più possibile. Se non ci sforziamo di fare questo lavoro, siamo in mano alla rassegnazione che porta al progressivo declino globale. Assieme alla rassegnazione convive spesso anche la paura del cambiamento, a causa dell'essere legati a quello schema che, per quanto pieno di difetti, ci ha permesso di vivere fino ad oggi. L'essere umano ha una grande capacità d'adattamento. Rompere gli schemi attuali è possibile. Il cambiamento non dev'essere necessariamente da un giorno all'altro. Si deve comprendere la meta e, giorno dopo giorno, ci si deve sforzare di raggiungerla inserendo abitudini comportamentali che ci avvicinano all'utopia di partenza. Dovremmo sfruttare le TV per educare la popolazione e non per diseducarla sfruttando la violenza che vediamo ogni giorno nei TG e nelle trasmissioni. Contribuiamo al cambiamento quando non gettiamo la sigaretta per terra, quando per lavarci i denti chiudiamo l'acqua se non necessaria, quando decidiamo di girare a piedi per la città se non necessario, quando mangiamo cibi che non alimentano mercati violenti, quando facciamo un uso oculato dei soldi, quando rispettiamo non solo le regole scritte ma anche quelle non scritte del buon senso e della convivenza civile, quando diamo una mano a chi ha bisogno, quando pensiamo agli altri oltre che a noi stessi. Siamo portati a pensare che se si fa o meno una piccola cosa non cambia poi tanto la situazione. Siamo quasi 7 miliardi di individui su questo pianeta; tante piccole azioni portano ad un enorme risultato.
Credere fermamente che tutto questo sia possibile aumenta le possibilità che possa
accadere realmente perché se si crede veramente in qualcosa si passa ai fatti
, e i fatti sono l'unica cosa di cui abbiamo bisogno.