logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

lunedì 29 novembre 2010

Nucleare, ennesimo rinvio per l’Epr finlandese di Olkiluoto: “In funzione nel 2013”

La difficile gestazione dell’impianto nucleare, in costruzione da parte del consorzio franco-tedesco Areva-Siemens, nell’isola finlandese di Olkiluoto è destinata ad allungarsi ancora. E' quanto annunciato in un comunicato dalla società elettrica finlandese TVO

I reattore 3 di Olkiluoto (Finlandia)
Secondo quanto riferito da TVO, il nuovo reattore da 1.600 MW sarà completato per la maggior parte entro il 2012, ma la piena operatività non è prevista prima della seconda metà del 2013.

Un nuovo ritardo, dunque, per il controverso reattore in costruzione in Finlandia da parte di Areva e di Siemens, più volte in passato finito nel mirino per i problemi relativi alle garanzie di sicurezza. Aperto a settembre del 2005, il cantiere (il primo avviato per la realizzazione di una centrale nucleare dal 1986) per la realizzazione del nuovo reattore di Olkiluoto, il terzo nell’isola situata a sud-ovest del Paese, doveva essere inizialmente completato nell'aprile del 2009. Ma, a oggi, la fine dei lavori è stata rinviata almeno cinque volte. L’ultima scadenza fornita da Areva, prima del nuovo rinvio, ipotizzava l’entrata in servizio alla fine del 2012.

Quello in costruzione a Olkiluoto è un reattore di terza generazione Epr (European Pressurized Reactor o reattore nucleare europeo ad acqua pressurizzata), la stessa tecnologia scelta dall’Enel per il programma nucleare italiano che prevede inizialmente la costruzione di quattro reattori nel nostro paese. Gli altri Epr attualmente in fase di costruzione sono a Flamanville, nel nord della Francia, avvio previsto nel 2013, e i due di Taishan in Cina che dovrebbero produrre energia rispettivamente a partire dal 2013 e dal 2014.