logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

martedì 23 novembre 2010

I nomi in faccia al consiglio comunale di Pavia

C'è chi va in televisione e denuncia senza fare i nomi e chi, invece, li fa guardando in faccia le persone coinvolte. Cesare Del Frate, del MoVimento 5 Stelle di Pavia ha elencato nomi di affiliati alla 'ndrangheta e di amministratori pubblici durante un incontro del consiglio comunale fino a quando è stato interrotto. Il presidente Raffaele Sgotto del Pdl, gli ha tolto la parola spiegando che la città intera conosce i nomi emersi dalle intercettazioni. Sgotto probabilmente li sa a memoria, li recita prima di dormire come una ninna nanna.

Testo intervento Cesare Del Frate consiglio comunale di Pavia.
Voce in aula: "Il Consiglio Comunale vi prego, né la maggioranza, né la minoranza, né il pubblico, premetto che si applauda, è una sala dove bisogna fare silenzio, ascoltare e parlare, basta non esistono gli applausi, se qualcuno vuole applaudire può andare giù nella saletta e applaudire sotto perché in Consiglio Comunale non si applaude nessuno!"

Cesare Del Frate: Sono Cesare Del Frate del Movimento Cinque Stelle, sono qua a nome del Movimento e vi ringrazio per l’opportunità, prima del mio intervento vorrei ricordare che il Sindaco aveva promesso di, in seguito alla nostra lettera aperta, organizzare un incontro aperto con i cittadini, speriamo che questa possa essere la sede in cui annuncerà la data di quell’incontro. Le falde di Montecity a Rogoredo sono avvelenate da cadmio, cromo esavalente, cloroformio e arsenico. La Direzione Antimafia sta indagando circa un probabile coinvolgimento della ‘ndrangheta nello versamento di veleni e nel movimento terra all’interno delle opere di bonifica di Grossi.
Questi fatti andrebbero ricordati a Rosanna Gariboldi, che ha patteggiato due anni e un risarcimento milionario per l’accusa di avere riciclato centinaia di migliaia di Euro provenienti da questa operazione. Questi fatti andrebbero ricordati a Giancarlo Abelli che era procuratore di quel conto corrente a Montecarlo e che si vanta della sua amicizia con Grossi. Quel Grossi che vinceva tutti gli appalti, a Santa Giulia ha lavorato con la ditta Sadi di Torino. Le parole di Grossi sulla ditta Sadi : " La Sadi era in mano a un clan malavitoso calabrese", si riferivano al clan dei Mazzaferro che opera anche nella nostra Provincia.
Veniamo alle elezioni regionali, tutte le citazioni che vi leggerò sono delle intercettazioni, ascoltiamo le parole di Chiriaco (ex direttore ASL di Pavia, ndr) circa la candidatura di Abelli, di quell'Abelli che spesso e pubblicamente interviene delle questioni interne alla maggioranza pavese. Chiriaco dice:"Abelli va benissimo, e poi deve fare, deve fare l' assessore alle infrastrutture, che ha il lavoro di Mortara, può fare quel cazzo che vuole, poi lui ha testa..ma nei prossimi anni c'è l'EXPO 2015, ma sai cosa c’è da fare nei prossimi 5 anni, proprio a livello di infrastrutture? Ma hai voglia!" Vicesindaco Centinaio, secondo Chiriaco lei si oppose ad alcune candidature alle comunali. Se questo è vero, e non abbiamo di dubitarne, è una cosa che le fa onore. Consigliere Fraschini, lei ha speso parole severe su queste vicende, complimenti. Consigliere Ferloni, lei ha avuto la posizione più chiara e coraggiosa, a lei va la nostra stima. E anche al Consigliere Ottini che propose la costituzione della Commissione Antimafia. A voi e a tutti i politici onesti e competenti che siedono in Consiglio e in Giunta chiediamo: "Le parole di Chiriaco su Abelli non vi riempiono di rabbia e indignazione?".
A qualcuno dispiacerà, ma sappiamo fare tutti i distinguo del caso le nostre analisi sono perfettamente lucide e le nostre denunce operano con precisione chirurgica. Abelli ha rinunciato al seggio in Lombardia, ma tutti sappiamo quale sia la sua influenza la sicurezza. Di lei signor Sindaco, Abelli, il suo Pigmalione, ha detto: "E' giovane ma ha la sapienza di farsi guidare". Pino Neri al 41bis con l'accusa di essere il capo della 'ndrangheta lombarda, di Abelli, in occasione delle regionali, disse: "Ora ci corteggiano tutti!..., Abelli gli ho detto, senti, ci sono dei gruppi, delle sezioni, dal gruppo Filippi che facciamo le perdiamo o vuoi che le recuperiamo noi?...no, no, assolutamente vogliamo recuperarle noi" ha detto!. Signor Sindaco, lei ha definito Chiriaco un "mitomane" che non aveva nessuna influenza sul Pdl. Noi 5 Stelle ci chiediamo: "Chi è il mitomane in queste vicende?". Un'altra dichiarazione d'amore di Chiriaco per Abelli: "Il culo per Giancarlo me lo faccio io". Parliamo ora del Consigliere Dante Labate, che Chiriaco definisce "fratello". Signor Labate, perchè Chiriaco lo chiama fratello? E perchè lei, il 24 febbraio 2010 si rivolge a Pino Neri con il vezzeggiativo "Pinuccio"? Lo chiama ancora così anche adesso che è al 41bis? In un'altra telefonata...
[il Presidente del Consiglio Sgotto interrompe]
Cesare Del Frate: Di fronte a questi fatti e a questi atroci sospetti, il MoVimento 5 Stelle, anche a nome di tutti i cittadini onesti di Pavia, ha una sola richiesta: "Dimissioni, dimissioni, dimissioni".