mercoledì 10 novembre 2010

Dallo Stato Piramidale allo Stato Sferico

DI GENNARO FRANCIONE
statosferico
Fascismo e Comunismo sono le due facce della stessa medaglia ma il bordo della moneta è la PseudoDemocrazia attuale della truffa legalizzata dove ti fanno credere che siamo tutti liberi ed eguali davanti alla legge.
Viviamo ancora in molti stati dell'Occidente in strutture organizzative a forma Piramidale-Massonico. La Piramide fonda la gerarchia e lo stato statico e conservatore, basato su oligarchie di potere ed economiche fondamentalmente immutabili, con la cittadinanza che occupa il livello più basso con mero dovere di obbedienza a tutti i livelli superiori. Il nostro Movimento Utopist-A (http://www.antiarte.it/movimentoutopista) vagheggia, invece, la Sfera che rappresenta il nuovo Cyberstato aperto, globale e umanistico, con riduzione del potere ai minimi termini, grazie a una gigantesca megarotazione nei posti del potere (sfera rotante), unita a una democraticità e temporaneità degl'incarichi. La chiave del nuovo Stato Sferico è la Democrazia Diretta, con riduzione di quella partecipativa in minimis. L'Italia prevede attualmente due strumenti di democrazia diretta: il referendum e l'iniziativa popolare. L'influenza di tali strumenti è, nel complesso, abbastanza marginale. Questi sistemi sono pseudemocratici in quanto macchinosi e, comunque,  legati a potentati economici in grado di scatenare referendum et similia, influenzandone con gli organi di stampa addomesticati gli esiti. Bisogna, invece, battersi per la democrazia diretta e una galattica rotazione di tutti nelle strutture dominanti dello stato.
Per raggiungere la democrazia diretta il primo passo  è rompere  il sistema della caste in tutti  i  sei  poteri dello  stato (Parlamento,  Amministrazione  pubblica,   Giustizia, Giornali, Televisione, Finanza e Impresa). Per far ciò è necessario impadronirsi prima di tutto dei sistemi informativi forti (televisioni, media, giornali cartacei nazionali etc.) attuando negli stessi una gigantesca megarotazione sul modello del web2.0.  L'avvento della controinformazione pesante è il primo passo per lo sgretolamento del sistema pseudodemocratico perché, prendendo a modello l'arte,  tutti  i creativi dovranno avere accesso a turno e in maniera paritaria ai media forti. Questo consentirà la visione di un'arte a 360° non più appannaggio di oligarchie autoreferenziali dell’arte merce  che porta avanti sempre gli stessi. Il principio di fondo, comunque, è l'assoluta temporaneità degl'incarichi (mesi al massimo) nei sei poteri dello stato il che eviterà la formazione di nuclei corrotti. Un precedente del nostro sistema sferico proprio di una società aperta e dinamica è il villaggio di Ofelon che ha precedenti illustri nel sano feudalesimo e nei falansteri di Charles Fourier. Il filosofo e politologo francese, agli inizi del XIX secolo, aveva individuato una struttura abitativa in cui si svolgeva la vita dei membri dell'unità sociale di base (da lui denominata "Falange”) operante su attività comuni spirituali e materiali. Attualizzando questa visione e ampliandola in progressione geometrica non ci saranno più partiti nello Stato Sferico ma Movimenti attraverso cui nuclei popolari si coalizzeranno attorno a temi specifici. La politica non si svolgerà più sul piano (destra, sinistra, centro) ma si svilupperà nel tridimensionale, in ciò stesso ponendosi come antipolitica, nel senso di azione solidale, umanista e realmente partecipativa. Il sistema operante di tali movimenti sarà referendario-digitale per cui immediatamente, attraverso internet, si voterà tutti sui singoli argomenti, si defenestreranno ad horas i portavoce che saranno assolutamente precari e temporanei etc..
Insomma si realizzerà l'Agorà greco attraverso il Cyberspazio. Il modello greco l'abbiamo assunto a livello assolutamente simbolico, consentendo proprio la telematica di creare un'immensa piazza politica dove tutti realmente, e non chiacchiere come ora, partecipino alla gestione della cosa pubblica. L'attuale sistema piramidale pseudodemocratico tende a far apparire come presenti le masse risolvendosi invece in un'oligarchia schiacciante e depistante dai reali interessi del popolo. Il nostro sistema sferico della democrazia reale tende a far intervenire concretamente il mondo tutto nelle decisioni che contano.
Insomma per una reale democrazia, libera, egualitaria  e fraterna… tutti al potere! Come?
Voti perenni sull'unghia digitale!