logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

domenica 14 novembre 2010

Il vero cambamento? Le liste del MoVimento5Stelle

 

Buon giorno Beppe,
durante l'ultimo mio fine settimana a casa, mi sono preso la briga di andare a sentire il rendiconto dei primi sei mesi di consiglieri regionali di G. Favia e A. Defranceschi, eletti, anche con il mio voto, alla regione Emilia Romagna nelle liste Cinque Stelle di Beppe Grillo.
Attenzione "soloni" della politica, che mentre voi continuate con i vostri bla bla su Berlusconi e sul circo che gira attorno a lui, una rivoluzione epocale del modo di concepire e fare politica è in atto da noi e in tutta Europa. La politica intesa come partecipazione attiva del singolo cittadino nella gestione e nel cambiamento della cosa pubblica, con le liste di Grillo diventa realtà,  a queste condizioni la voglia di ritornare a fare politica viene anche a me che oramai vado per i 60. Vedere due ragazzi che nel generale ostracismo di tutti gli altri consiglieri regionali, provano ad adempiere al loro dovere di cittadini eletti per rappresentare e tutelare l'interesse della gente comune, è una cosa che mi ringiovanisce e mi sprona a far sì che nelle prossime elezioni, a tutti i livelli, dalle comunali alle politiche, questo nuovo modo di fare politica possa crescere e diventare condizionante per tutte le forze politiche tradizionali.
Leggetevi il programma , informatevi di quello che hanno fatto e che stanno facendo Favia e Defranceschi, e di come lo stanno facendo, e non potrete che convenire che forse è l'inizio di una nuova stagione. Fini potrà anche spostare dei voti all'interno del centrodestra, Renzi potrà fare altrettanto nel centrosinistra, ma il MoVimento5Stelle è la nuova via di fare politica, andranno a intercettare e raccogliere voti nel più grande partito che c'è in Italia, quello degli astenuti.
A 58 anni spero di vedere non solo la fine di Berlusconi, ma anche di tutto il sistema politico attuale e di vedere nascere una nuova stagione che ridia fiducia ai nostri giov
ani.

Tullio Demattio,