logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

domenica 28 novembre 2010

AUTOCOSTRUZIONE SPERIMENTALE DI UNA STUFA GASSIFICATRICE DI BIOMASSA DA ESTERNO UTILIZZANDO LATTE RICICLATE

http://www.taiwancamping.net/2009/10/heineken-wood-gasifier-stove-downdraft.html

Traduzione italiana: Sara Caronni (IndipendenzaEnergetica.it).
Adattamento: Dario Tamburrano
Album foto: http://www.facebook.com/album.php?aid=2095295&id=1524557766
PDF su scribd: http://www.scribd.com/doc/44193106


Qui di seguito troverete le istruzioni per la realizzazione di una stufetta gassificatrice di biomassa. Questo tipo di stufa ha un ottima efficienza e produce poco fumo, si basa sul principio downdraft e viene solitamente costruita con cilindri integrati in grado di garantire una maggiore efficienza.

La combustione che avviene nella parte superiore, crea una zona di gassificazione il cui gas viene espulso dalla parte bassa attraverso dei fori posti alla base della camera di combustione.

Questo gas va a formare una miscela con l’aria che proviene dall’esterno in modo da generare, a sua volta, una seconda combustione. La maggior parte della CO prodotta dalla gassificazione, viene trasformata in CO2 per mezzo di un processo di ossidazione durante il secondo ciclo di combustione.

Di conseguenza le stufe a gassificazione comportano minori rischi per la salute rispetto ai tradizionali fornelli da cucina. La costruzione di questo modello di stufa è piuttosto semplice, l’unico problema consiste nell'avere a disposizione un fusto sufficientemente grande.

Qui di seguito troverete le istruzioni per la realizzazione di una stufetta gassificatrice di biomassa (per ESTERNO!). Questo tipo di stufa ha un ottima efficienza e produce poco fumo, si basa sul principio downdraft e viene solitamente costruita con cilindri integrati in grado di garantire una maggiore efficienza.

La combustione che avviene nella parte superiore, crea una zona di gassificazione il cui gas viene espulso dalla parte bassa attraverso dei fori posti alla base della camera di combustione.

Questo gas va a formare una miscela con l’aria che proviene dall’esterno in modo da generare, a sua volta, una seconda combustione. La maggior parte della CO prodotta dalla gassificazione, viene trasformata in CO2 per mezzo di un processo di ossidazione durante il secondo ciclo di combustione.

Di conseguenza le stufe a gassificazione comportano minori rischi per la salute rispetto ai tradizionali fornelli da cucina. La costruzione di questo modello di stufa è piuttosto semplice, l’unico problema consiste nell'avere a disposizione un fusto sufficientemente grande.


SEQUENZA DI REALIZZAZIONE E MATERIALI

SEQUENZA DI REALIZZAZIONE E MATERIALI
Serviranno due latte vuote, sono state recuperate una della Heineken da 710 ml e una di funghi champignon, ma va bene qualsiasi altra latta il cui diametro esterno non sia superiore a quello della Heineken.
Serviranno due latte vuote, sono state recuperate una della Heineken da 710 ml e una di funghi champignon, ma va bene qualsiasi altra latta il cui diametro esterno non sia superiore a quello della Heineken.

ul fondo della latta più piccola è stata disegnata una griglia sulla quale sono stati realizzati dei fori in numero sufficiente servendosi di chiodi e martello. I fori hanno la funzione di fare entrare l'aria all'interno della stufa.
Sul fondo della latta più piccola è stata disegnata una griglia sulla quale sono stati realizzati dei fori in numero sufficiente servendosi di chiodi e martello. I fori hanno la funzione di fare entrare l'aria all'interno della stufa.

ono stati effettuati, inoltre, sulla parte laterale inferiore 16 fori di larghe dimensioni per consentire all'aria calda di immettersi nella camera di combustione.
Sono stati effettuati, inoltre, sulla parte laterale inferiore 16 fori di larghe dimensioni per consentire all'aria calda di immettersi nella camera di combustione.

Si passa alla realizzazione di 16 piccoli fori anche nella parte superiore, allo scopo di consentire la seconda combustione.
Si passa alla realizzazione di 16 piccoli fori anche nella parte superiore, allo scopo di consentire la seconda combustione.

Ecco l'immagine della latta interna una volta completata.
Ecco l'immagine della latta interna una volta completata.

Utilizzando un apriscatole è stata rimossa la parte superiore del fusto di Heineken.
Utilizzando un apriscatole è stata rimossa la parte superiore del fusto di Heineken.

Nella parte inferiore del fusto con dei chiodi sono stati praticati 16 fori grandi per permettere all’aria di entrare agevolmente. Per allargare i fori è stato utilizzato un cacciavite.
Nella parte inferiore del fusto con dei chiodi sono stati praticati 16 fori grandi per permettere all’aria di entrare agevolmente. Per allargare i fori è stato utilizzato un cacciavite.

Le due latte devono essere perfettamente combacianti nella parte superiore, ma all'interno devono lasciare un minimo spazio che permetta all'aria di fluire tra di esse. Nel caso le vostre latte non siano combacianti, non dovrete far altro che rifinire la parte superiore del fusto Heineken fino a raggiungere la giusta misura.
Le due latte devono essere perfettamente combacianti nella parte superiore, ma all'interno devono lasciare un minimo spazio che permetta all'aria di fluire tra di esse. Nel caso le vostre latte non siano combacianti, non dovrete far altro che rifinire la parte superiore del fusto Heineken fino a raggiungere la giusta misura.

Un'immagine delle due latte perfettamente combacianti in cima.
Un'immagine delle due latte perfettamente combacianti in cima.


COSTRUZIONE DEL SUPPORTO

In questa fase disegnate sulla striscia 45 mm di larghezza e 100 mm di lunghezza e tagliatele seguendo queste misure, poi segnate sulla striscia ottenuta (nel senso della lunghezza) due parti da 20 mm ciascuna più una parte da 5 mm come viene mostrato nell'esempio.
In questa fase disegnate sulla striscia 45 mm di larghezza e 100 mm di lunghezza e tagliatele seguendo queste misure, poi segnate sulla striscia ottenuta (nel senso della lunghezza) due parti da 20 mm ciascuna più una parte da 5 mm come viene mostrato nell'esempio.

Piegate una sull’altra le due parti da 20 mm utilizzando un pennarello per appiattirne la superficie.
Piegate una sull’altra le due parti da 20 mm utilizzando un pennarello per appiattirne la superficie.

Dovete realizzare due lastre di alluminio come quelle riportate sopra.
Dovete realizzare due lastre di alluminio come quelle riportate sopra.

Nella parte centrale di entrambe le lastre praticate un’incisione larga un millimetro fino a circa la metà della striscia. In una striscia l'incisione deve essere praticata dal lato più spesso (quello con la ripiegatura), nell'altra dal lato opposto.
Nella parte centrale di entrambe le lastre praticate un’incisione larga un millimetro fino a circa la metà della striscia. In una striscia l'incisione deve essere praticata dal lato più spesso (quello con la ripiegatura), nell'altra dal lato opposto.

Inserite le due lastre una dentro l’altra a livello delle incisioni.
Inserite le due lastre una dentro l’altra a livello delle incisioni.

Posizionate la croce ottenuta sul corpo della stufa e segnate i quattro punti di contatto. A questo livello praticate le quattro piccole incisioni che serviranno ad incastrare la base sulla latta.
Posizionate la croce ottenuta sul corpo della stufa e segnate i quattro punti di contatto. A questo livello praticate le quattro piccole incisioni che serviranno ad incastrare la base sulla latta.

Ecco la stufa gassificatrice a legna Heineken completa di base di supporto per la cottura.
Ecco la stufa gassificatrice a legna Heineken completa di base di supporto per la cottura.


LINK DI APPROFONDIMENTO

Esempio di stufe pronte all'acquisto (USA)
http://www.ush2.com/biogas_stove_sale.htm
How to make a Wood Gas Stove (HD)
http://www.youtube.com/watch?v=jQyJQb8fe_g
Homemade Wood Gas Stove Configurations
http://www.youtube.com/watch?v=a8a6ZFisGDM
Altri video su youtube
http://www.youtube.com/results?search_query=wood+gas+stove&aq=0