logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

venerdì 15 ottobre 2010

Sistri: da oggi attivo un nuovo numero verde riservato ai trasportatori

trasportatori_sistri_numero_verde
Dopo le proroghe, i ritardi e le difficoltà riscontrate nell’avviamento delle nuove procedure del Sistri – Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti – nella giornata di ieri, i rappresentanti del ministero dell’Ambiente hanno accolto gli esponenti delle più note associazioni ambientaliste, come Wwf, Legambiente, Marevivo, Greenpeace, Fare Verde, Vas e Accademia Kronos, per trovare una soluzione e venire incontro alle difficoltà di molte associazioni di trasportatori di rifiuti. Per questo, oltre a quello già presente per risolvere eventuali problemi segnalati dagli utenti ,da oggi è attivo un nuovo numero verde, che da ai trasportatori informazioni e suggerimenti.

Questo numero, riservato esclusivamente ai trasportatori, permetterà di venire incontro alle richieste di informazioni e di smaltire più velocemente i dubbi legati in particolare alle ripercussioni dell'applicazione del Sistri in questoa questo settore. E' per questo che è stato rilasciato solo alle associazioni di categoria che provvederanno a comunicarlo ai loro associati che ne faranno richiesta. Ciò, come ci tengono a precisare dal Ministero che abbiamo contattato telefonicamente, al fine di non sovraccaricare la linea e tenerla a disposizione soltanto dei trasportatori che quindi per averlo dovranno contattare la loro associazione di riferimento.
Durante l’incontro, richiesto proprio dalle associazioni ambientaliste, oltre ad annunciare l’attivazione di un nuovo numero, i vertici del ministero hanno illustrato le modalità di funzionamento online del nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti e le ultime novità del settore.
Come fanno sapere dal Ministero, alcuni rappresentanti del governo hanno mostrato a tutte le associazioni ambientaliste intervenute all’incontro, la grande innovazione tecnologica apportata dal Sistri, che consente la transazione dal sistema cartaceo a quello digitale, con tutti  i vantaggi che le imprese possono avere nel campo della semplificazione, della trasparenza e della legalità. Anche se il sistema è ancora in fase di miglioramento.

I tecnici del ministero hanno illustrato infine anche la procedura per la compilazione delle schede che produttore, trasportatore e smaltitore devono redigere, inserendo i loro dati, per rendere chiaro e trasparente tutto l’iter dei rifiuti: dal luogo di produzione fino allo smaltimento. 
Leggi tutti i nostri articoli sul SISTRI
Scritto da Verdiana Amorosi