logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

giovedì 26 agosto 2010

Alzate la voce e venite a firmare!!! Stanno bruciando i nostri soldi e il nostro futuro.

Scritto il 26 agosto 2010 da Vito Cerullo

“Io non voglio più nemmeno chiamarli rifiuti, per me sono materiali”. Carla Poli titolare Centro Riciclo Vedelago.
Quando l’inceneritore andava di moda all’estero, in Italia le discariche furono affiancate da stupendi cassonetti verdi, gialli e bianchi. Esistono da 30 anni ed i risultati li conoscete tutti. Quando all’estero gli inceneritori stanno per lasciare il posto ad altre tecnologie in Italia oltre alle discariche ai cassonetti verdi, gialli e bianchi si costruiscono inceneritori da 200/300 milioni di euro. Non si abbuffano mai. Soldi, profitto, interessi dei mangioni della politica e loro amici.
Qualcuno ha deciso di andare contro corrente. Colleferro (Roma) e Tergu (Sassari) hanno copiato il centro di Vedelago (dai 5 ai 10 milioni). Tutta la filiera crea più posti di lavoro degli inceneritori Fonte: CONAI. A Reggio la stessa Carla Poli avrebbe investito i suoi denari per creare un centro riciclo tutto reggiano, visti gli ottimi propositi dell’amministrazione in tema raccolta porta a porta.
Delrio fa retromarcia?. Ci faremo sentire.
VIENI A FIRMARE
Il 28 e 29 Agosto dalle 09:30 alle 12:30 a Gavassa davanti alla chiesa.
Vito Cerullo
Consigliere Circoscr. Ovest
Reggio 5 Stelle BeppeGrillo.it

p.s. Per Giuseppe, un nostro sostenitore.