logo HDM

Debito pubblico italiano

facebook

mercoledì 9 giugno 2010

Lettera al Sig. corriere della sera


In questo spazio facciamo ragionamenti critici e oggettivi sul comportamento della casta politica che sta rovinando il nostro paese.
Effettuiamo una panoramica a 360 gradi e conosciamo i ns polli.
Il problema però sorge quando dai media informativi (in-forma cioè mettere nella forma = modificare)
si realizzano campagne per colpire il soggetto.
Niente di più banale...
per di più il soggetto in questione è l'unica opposizione presente in Italia, cioè è l'unico soggetto politico che aldilà dei suoi errori sta disperatamente cercando una via di fuga per questa italia.
L'unico che vive sulla sua onestà viene vivisezionato dal potere che non lo accetta e lo attacca per dimostrare che in Italia rubano tutti e il "miglior" ladro è sicuramente berlusconi, degno del voto dell'italia "consapevole" e bugiarda.

In questo spazio ci sentiamo una comunità e sopportiamo le nostre differenze, abbiamo il voto dello strumento elettronico per decidere e ci conosciamo frequentando le stesse assemblee.

Non sappiamo chi sei, non sei iscritto al voto elettronico, non partecipi dal vivo alle assemblee, quindi per quale motivo dovremo seguirti nei tuoi ragionamenti alla Filippo Facci?

Il pesce puzza dalla testa, e la testa si chiama psiconano con i suoi giullari di corte.
Decine e decine di leggi su misura che Di Pietro non si sognerebbe mai di promuovere, ma che anzi combatte tutti i giorni dal suo fronte.
Gli scandali economici e/o solo morali che colpiscono quotidianamente il paese hanno un mandante ed una sua cultura.
Non possiamo mettere sullo stesso piano chi vuole monopolizzare l'informazione con chi vuole una rai libera dai partiti (idv non ha accettato nessun consigliere rai nella spartizione).
Potrei andare avanti per ore però mi fermo qua.

Il problema è il peso che si danno alle notizie.
Se Di Pietro non spiega tutto fino all'osso, è un ladro marpione dei servizi segreti ed immobiliarista,
se lo fanno altri li giustifichiamo perchè è l'unica cosa che sanno fare, perchè lo fanno tutti.

  A noi serve un interlocutore per portare avanti le nostre battaglie, così come serve uno strumento come il move on, per diventare quel virus che si innesta nei partiti tradizionali fino a distruggere il loro castello di regole e consuetudini che stanno annientando l' Italia.

Proprio per questi motivi, il gruppo su facebook che denuncia le malefatte di tutti i politici, creato dal nostro gdl comunicazione, è diventato privato perchè non possiamo in questo momento prestare il fianco a chi come te, non vede l'ora di destabilizzare il nostro MoVimento con una campagna mediatica studiata a tavolino che nasconde le vere notizie ed esalta le problematiche dell'avversario, rendendolo simile a se stesso per poi poterlo giudicare.

Iscriviti al Movimento 5 Stelle di Roma

http://www.facebook.com/movimento5stelleroma?ref=ts