martedì 4 maggio 2010

Messaggio su Facebook

Pubblico una mail che è arrivata al mio account FB, parla del sindaco di Adro:

Ciao, sono iscritta adesso al tuo gruppo, ho avuto uno scambio con il sindaco di Adro, ci tenevo ad informarti.. buona lettura

Riporto il botta e risposta tra me e il sindaco:
me:"Caro sindaco, io mi vergogno di essere italiana e soprattutto mi vergogno di appartenere alla categoria di mamma; ho dato me stessa per aiutare chi aveva bisogno, alcune volte togliendomi anche il boccone di bocca per darlo agli altri.Sono contenta solo di una cosa:le mie figlie hanno recepito i messaggi che quotidianamente gli ho trasmesso ,disponibilità verso l’ altro e ascolto dell’ altro. Quelle mamme che lei caro sindaco si è portato dietro fanno solo una gran pena ,così povere dentro direi aride da far pensare che un giorno tratteranno, fratelli, sorelle e genitori come i loro genitori trattano il prossimo .La prego non si disturbi a rispondermi,questo è uno sfogo senza diritto di replica."

sindaco:"Sono in pochi a pensarla come te anzi sempre meno lo si denota anche dalle ultime elezioni complimenti continuate così la LEGA NORD continua a crescere grazie a voi"

me:"Prima cosa la maleducazione ospita in voi.Io le ho dato del lei e lei del tu ma non siamo nè amici nè parenti e non abbiamo mangiato la pappa insieme.Comunque se lei è convinto di non essere razzista sono contenta per lei continui così Lei a me non piace e se fossimo solo noi due al mondo non faremmo razza .Grazie per il disturbo di avermi risposto non doveva......."

sindaco:"Io ci tengo alla salute non si preoccupi meglio castrato che contagiato…"

me:"Direi vada per il castrato!Ridicolo com'è per il contagiato non ci sono problemi........"

G.B.